Seleziona una pagina

Covid19, Castel San Pietro Terme in zona rossa fino al 21 marzo

6 Mar 2021 | Coronavirus, news

Castel San Pietro Terme è in zona rossa dal 4 al 21 marzo 2021. Questo è quanto è stato deciso nell’ordinanza 3 marzo con cui la Regione, d’intesa con i Sindaci della Città metropolitana di Bologna, ha stabilito le fasce di contenimento del contagio.

Castel San Pietro Terme zona rossa fino al 21 marzo

Cosa succede in zona rossa con l’Ordinanza regionale e il Dpcm 2 marzo

In zona rossa vengono confermate tutte le misure restrittive atte a contenere la curva epidemiologica. È necessario però un chiarimento legato all’approvazione del Dpcm 2 marzo firmato dal premier Mario Draghi e in vigore dal 6 marzo al 6 aprile.

La sospensione degli asili nido e delle scuole materne (sia statali che comunali) parte da sabato 6 marzo, così come la chiusura delle attività di servizi alla persona come parrucchieri e barbieri, così come prevede il nuovo Dpcm per le zone rosse in tutto il Paese.

Quali attività commerciali possono rimanere aperte

Nell’Ordinanza regionale e nel Dpcm 2 marzo si indica che sono chiuse tutte le attività commerciali con l’eccezione di quelle riportate di seguito:

– esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)
– prodotti surgelati
– esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
– prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione
– carburante per autotrazione in esercizi specializzati
– apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
– ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati
– articoli igienico-sanitari
– macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio
– articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati
– libri in esercizi specializzati
– giornali, riviste e periodici
– articoli di cartoleria e forniture per ufficio
– confezioni e calzature per bambini e neonati
– biancheria personale
– articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
– autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
– giochi e giocattoli in esercizi specializzati
– medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
– articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
– cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
– fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti
– animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
– materiale per ottica e fotografia
– combustibile per uso domestico e per riscaldamento
– saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
– articoli funerari e cimiteriali
– Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati
– qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono
– distributori automatici.

pronto sindaco tinti castel san pietro terme

Le parole del sindaco Fausto Tinti nella lettera aperta del 4 marzo

“Come ha sottolineato il presidente della Regione Stefano Bonaccini, prosegue il rifinanziamento dei congedi parentali e dei voucher baby sitter, ovunque sia prevista la didattica a distanza e la sospensione dei servizi d’infanzia con effetto retroattivo – ha scritto Il sindaco di Castel San Pietro Terme Fausto Tinti in una lettera aperta alle cittadine e ai cittadini -. Si sta lavorando anche per l’estensione dei ristori economici per le categorie e attività economiche colpite, con la richiesta che vengano agganciati non più ai Codici Ateco ma al fatturato reale, prevedendoli anche per le categorie finora escluse. Il resto dipende da tutti noi. Dai nostri comportamenti di singoli cittadini. Nessun assembramento, neanche nei parchi e nelle abitazioni private, igiene delle mani e mascherina sempre indossata correttamente. Si esce solo per giustificati motivi: lavoro, salute e comprovate necessità”.

Altre news

Come candidarsi per la terza Commissione Giovani di Castel San Pietro

Come candidarsi per la terza Commissione Giovani di Castel San Pietro

È stato pubblicato lunedì 29 marzo 2021 un avviso pubblico per individuare nuovi componenti, con età compresa fra i 14 ed i 29 anni, per la Commissione Speciale Consultiva Giovani. Come per le precedenti commissioni, la nuova consulta si riunirà almeno tre...

Cure termali aperte alle terme di Castel San Pietro

Cure termali aperte alle terme di Castel San Pietro

Dopo l’apertura del poliambulatorio, avvenuta alcune settimane fa, il centro termale di Castel San Pietro ha riaperto anche i reparti per l’erogazione di tutte le cure termali Le cure termali disponibili a Castel San Pietro Terme cure inalatorie cure per sordità...

Arena comunale, aperto il bando per i lavori di restauro

Arena comunale, aperto il bando per i lavori di restauro

Scade il 6 aprile 2021 il bando per assegnare i lavori di restauro e risanamento conservativo dell'edificio della Torre Scenica dell'Arena comunale di Castel San Pietro Terme. Il restauro del teatro all'aperto, che si trova all'inizio del Viale dei Ciliegi e...

Arrivano i fondi per il centro commerciale naturale di Castel San Pietro

Arrivano i fondi per il centro commerciale naturale di Castel San Pietro

Il progetto "Castel San Pietro fa centro" ha ottenuto un contributo di 200 mila euro grazie al bando 2020 della Città metropolitana di Bologna per il sostegno a progetti di intervento locale per la promozione e l’attivazione dei cosiddetti centri commerciali naturali....

A Carnevale ogni rima vale, online i video in concorso

A Carnevale ogni rima vale, online i video in concorso

I video delle scuole di Castel San Pietro Terme che hanno partecipato al concorso "A Carnevale ogni rima vale" saranno pubblicati a partire da mercoledì 10 febbraio nei canali social del Comune. Alla diciassettesima edizione della manifestazione, organizzata...

Fiocchetto Lilla, tutto pronto per la mostra d’arte diffusa

Fiocchetto Lilla, tutto pronto per la mostra d’arte diffusa

La mostra diffusa organizzata da Fiocchetto Lilla e Fanep, ha raccolto un grande interesse da parte degli artisti del territori. Quaranta saranno infatti i nomi che esporranno nei cinquanta spazi espositivi messi a disposizione dei commercianti di Castel San Pietro...

Carnevale 2021, online la tradizionale festa di Castel San Pietro Terme

Carnevale 2021, online la tradizionale festa di Castel San Pietro Terme

Torna in una nuova versione completamente online il Carnevale di Castel San Pietro Terme. Come sempre sarà all'insegna della creatività e sarà rivolto in particolare agli alunni delle scuole castellane, ma si svolgerà in una modalità compatibile con le normative di...

Servizio civile universale, presentazione online il 20 gennaio 2021

Servizio civile universale, presentazione online il 20 gennaio 2021

Il servizio civile, nelle nelle scuole e nelle bibliotece del territorio metropolitano, si presenta il 20 gennaio 2021 a partire dalle ore 10. L'incontro informativo su Zoom presenterà tutti i progetti inseriti nel programma “Che Patrimonio!”, organizzati...

Feste di Natale 2020, cosa si può fare e dove si può andare

Feste di Natale 2020, cosa si può fare e dove si può andare

Le feste di Natale 2020 hanno un regolamento speciale dettato dal Decreto Natale del 18 dicembre. Il decreto prevede ulteriori misure per il contenimento del contagio da Covid valide a livello nazionale per il periodo dal 24 dicembre 2020 al 6 gennaio...