Seleziona una pagina

Il nuovo sito del Festival dei Borghi più belli d’Italia

24 Giu 2022 | Cultura, news, Spettacoli

È iniziato il conto alla rovescia per l’avvio della seconda edizione del Festival teatrale de “I Borghi più belli d’Italia”. La prima dat sarà l’1 luglio a Compiano, in provincia di Parma, con lo spettacolo “Pigiama Hotel” dei Manicomics Teatro.

Una ricca programmazione d’intrattenimento che, partita da Dozza nel 2021 con la rassegna “Sotto le stelle di Dozza: I comici del borgo – Teatro, cabaret, canzone”, riconosciuta dall’Associazione nazionale “I Borghi più belli d’Italia” quale evento di rilevanza nazionale, oggi offre un cartellone di spettacoli che hanno come comune denominatore la vocazione di promozione turistica delle autentiche perle dell’entroterra della regione e, più in generale, dell’intera penisola. Non solo. Spazio alla valorizzazione di location sceniche suggestive, mete ogni anno di migliaia di visitatori, attraverso l’abbinamento con una serie di proposte culturali capaci di accontentare anche il pubblico più esigente. Una modalità utile per focalizzare, attraverso il ritorno ad una quotidianità fatta di interazione, condivisione e partecipazione tra le persone, la direzione della ripartenza.

Il portale web del Festival dei Borghi più belli d’Italia

A supporto del programma il Festival teatrale de “I Borghi più belli d’Italia” lancia nel web il suo nuovo portale che si raggiunge cliccando qui.

Un completo contenitore, contenente l’intero calendario degli spettacoli, consultabile anche attraverso appositi filtri in grado di rintracciare e selezionare le singole proposte suddivise per comune organizzatore, data di svolgimento e tipologia di intrattenimento. Ma non è tutto. Via libera alle schede di presentazione di tutti gli appuntamenti, arricchite di contenuti esclusivi, ed all’anagrafica di approfondimento di ogni borgo del territorio emiliano-romagnolo aderente al format.
Uno strumento di facile consultazione, tarato anche per la navigazione attraverso i moderni dispositivi mobile, aggiornato costantemente per permettere all’utente di avere sempre sott’occhio tutte le novità e coronare la propria esperienza di visita in loco. 

Luca Albertazzi, “una realtà che registra un palinsesto ampio e completo spalmato sull’intero suolo regionale”

“Nel giro di pochissimo tempo questo festival teatrale, pensato come proposta turistica-culturale dei borghi più belli d’Italia dell’Emilia-Romagna, è cresciuto in modo vertiginoso dal punto di vista sostanziale e promozionale – spiega Luca Albertazzi, sindaco di Dozza e membro del direttivo dell’Associazione de ‘I Borghi più Belli d’Italia’ in rappresentanza dell’area emiliano-romagnola -. Dalle prime serate sperimentali dozzesi di tre anni fa siamo passati a una realtà che registra un palinsesto ampio e completo spalmato sull’intero suolo regionale. Non è da meno il comparto promozionale. Una mirata campagna mediatica con tanto di ufficio stampa dedicato e il nuovo portale web della manifestazione”.

“Il nuovo sito web è una vetrina funzionale dal punto di vista della promozione dei singoli borghi”

E ancora: “Uno strumento che facilita la consultazione della panoramica degli spettacoli e delle informazioni utili al pubblico in modo coordinato – continua Albertazzi -. Il ringraziamento va ai vertici della nostra associazione, che sostengono l’iniziativa in modo concreto, e alla Regione Emilia-Romagna che ci supporta negli investimenti legati alle nuove tecnologie”. Un trend in costante ascesa. “Se i riscontri continueranno ad evidenziare l’assoluto gradimento dell’iniziativa ad ogni livello, anche in termini di visibilità, ci troveremo dinanzi alla seria valutazione di sdoganare il format oltre quei confini che vanno da Piacenza a Rimini – conclude Albertazzi -. Il nuovo portale web è anche una vetrina funzionale dal punto di vista della promozione dei singoli borghi per quanto concerne il turismo di prossimità e la possibilità di intercettare quei flussi di visitatori in arrivo da più lontano”.

Altre news

Ravenna Jazz 2024, dal 3 al 13 maggio undici serate senza confini

Ravenna Jazz 2024, dal 3 al 13 maggio undici serate senza confini

Il Ravenna Jazz, giunto alla sua cinquantunesima edizione, avrà un intreccio particolarmente narrativo: dagli Usa a Cuba, con ritorno in Europa e in Italia, zoomando dalle formazioni orchestrali di dimensioni extralarge al solo. Nelle sue undici...

StraBologna, le Terme di Castel San Pietro corrono con le scuole

StraBologna, le Terme di Castel San Pietro corrono con le scuole

Le Terme di Castel San Pietro parteciperanno come partner ufficiali di Strabologna Scuole, un'iniziativa rivolta alle primarie di Bologna. Questo progetto, che gode del patrocinio dell'Ufficio scolastico regionale, è finalizzato a promuovere lo sport e l'attività...

Terme di Castel San Pietro, al via la stagione 2024

Terme di Castel San Pietro, al via la stagione 2024

Si riaprono le porte delle Terme di Castel San Pietro, pronte alla nuova stagione di cure e trattamenti basati sulle proprietà delle due sorgenti proprie di acque termali: quella sulfurea e quella salsobromoiodica. La struttura offre percorsi di cura e prevenzione,...

Il Carnevale degli Animali animerà Castel San Pietro Terme

Il Carnevale degli Animali animerà Castel San Pietro Terme

"Il Carnevale degli Animali" è in arrivo nel centro storico di Castel San Pietro Terme. Domenica 11 febbraio si terrà infatti l'edizione 2024 del carnevale castellano, che quest'anno è dedicato agli animali domestici, selvatici, fantastici e fiabeschi,...

Giornata della Memoria 2024, le iniziative a Castel San Pietro Terme

Giornata della Memoria 2024, le iniziative a Castel San Pietro Terme

Sono numerose le iniziative organizzate nel territorio di Castel San Pietro Terme da associazioni, scuole e altre realtà locali e patrocinate dall’Amministrazione comunale per celebrare il Giorno della Memoria.   26 gennaio Voci per il Giorno della Memoria...

Alluvione, dal Gruppo Cassa Centrale un contributo per la ricostruzione

Alluvione, dal Gruppo Cassa Centrale un contributo per la ricostruzione

Ammonta a 400 mila euro il contributo che il Gruppo Cassa Centrale, di cui fa parte la BCC della Romagna Occidentale, ha erogato per alcune realtà colpite dalle alluvioni di maggio scorso. Il ruolo della BCC della Romagna Occidentale nel territorio La Banca di Credito...